logo-fringe-italia

Santi, Balordi E Poveri Cristi

Due Cantastorie, Fuggite Da Un Circo Nella Speranza Di Liberarsi Dei Fenomeni Da Baraccone Con I Quali Erano Costrette A Convivere, Incontrano Sulla Propria Strada Personaggi Ancora Più Strampalati Di Cui , Volenti O Nolenti, Si Ritrovano A Farsi Cantrici Ogni Sera, Nei Propri Spettacoli Sgangherati.

Una Corte Dei Miracoli Fatta Di Santi, Balordi, Freaks, Disadattati. Come Il Bambino Nato Con Due Teste Da Un Padre Che Lo Voleva Il Più Intelligente Del Mondo, Scimmietta Che S’Innamora Di Uno Che Sente Cantare Per Strada Dalla Sua Cella Del Regina Coeli, Le Tre Vecchie Del Quadraro Che Sognano Uno Sceicco Come Quelli Del Cinematografo O Ninetto Che Ha Pregato S. Giuseppe Tutta La Vita E Spera Di Essere Il Primo Della Sua Famiglia A Guadagnarsi Il Paradiso. O Ancora Scatolotto, Che Fa L’Uomo Sandwich Al Supermercato Ma Nessuno Lo Vede Ad Eccezione Di Una Misteriosa Donna Cannone Oppure Gesù Cristo E San Pietro In Giro Per Il Mondo In Incognita, Protagonisti Di Una Serie Di Avventure Comiche E Picaresche.
Tema Comune È La Non Appartenenza, L’Esistenza Ai Margini Di Ciò Che Viene Identificato Come Norma Costituita. Tema Universale Che Ancora Parla Molto Di Noi, Dei Nostri Ghetti Sociali Ed Interiori, Dei Nostri Tabù, Di Quel Desiderio Di Appartenenza Che È Bisogno Insito Nell’Uomo E Di Quanto Alto Possa Essere Il Costo Per Chi Sceglie O È Costretto A
Rinunciarci.

Santi, Balordi E Poveri Cristi

Due Cantastorie, Fuggite Da Un Circo Nella Speranza Di Liberarsi Dei Fenomeni Da Baraccone Con I Quali Erano Costrette A Convivere, Incontrano Sulla Propria Strada Personaggi Ancora Più Strampalati Di Cui , Volenti O Nolenti, Si Ritrovano A Farsi Cantrici Ogni Sera, Nei Propri Spettacoli Sgangherati. Una Corte Dei Miracoli Fatta Di Santi, Balordi, Freaks, Disadattati. Come Il Bambino Nato Con Due Teste Da Un Padre Che Lo Voleva Il Più Intelligente Del Mondo, Scimmietta Che S’Innamora Di Uno Che Sente Cantare Per Strada Dalla Sua Cella Del Regina Coeli, Le Tre Vecchie Del Quadraro Che Sognano Uno Sceicco Come Quelli Del Cinematografo O Ninetto Che Ha Pregato S. Giuseppe Tutta La Vita E Spera Di Essere Il Primo Della Sua Famiglia A Guadagnarsi Il Paradiso. O Ancora Scatolotto, Che Fa L’Uomo Sandwich Al Supermercato Ma Nessuno Lo Vede Ad Eccezione Di Una Misteriosa Donna Cannone Oppure Gesù Cristo E San Pietro In Giro Per Il Mondo In Incognita, Protagonisti Di Una Serie Di Avventure Comiche E Picaresche. Tema Comune È La Non Appartenenza, L’Esistenza Ai Margini Di Ciò Che Viene Identificato Come Norma Costituita. Tema Universale Che Ancora Parla Molto Di Noi, Dei Nostri Ghetti Sociali Ed Interiori, Dei Nostri Tabù, Di Quel Desiderio Di Appartenenza Che È Bisogno Insito Nell’Uomo E Di Quanto Alto Possa Essere Il Costo Per Chi Sceglie O È Costretto A Rinunciarci.

Compagnia Teatrale
Giulia Angeloni e Flavia Ripa
di
Milano

Presentazione del Progetto
È uno spettacolo di affabulazione e musica, ispirato a motivi tratti dalla tradizione popolare, per lo più italiana ed è composto da un susseguirsi di racconti, fiabe, cantate popolari, in una cornice che strizza l’occhio alla tradizione del teatro dei giullari e dei cantastorie. I linguaggi utilizzati sono diversi, dal racconto tutto in musica, alla giullarata, ad una narrazione più scarna e asciutta.

Autore
Giulia Angeloni e Flavia Ripa

Regia
Giulia Angeloni e Flavia Ripa

Attori
Giulia Angeloni Flavia Ripa

Numero di Attori
due

Durata
50 min

Genere
Musicale

CONTATTA LO SPETTACOLO

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Santi, Balordi E Poveri Cristi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi