logo-fringe-italia

Murders – First Part

Tre Fratelli Adolescenti Rinchiusi In Una Cantina Giocano Ossessivamente Ad Un Gioco Allucinante: L’Assassinio Dei Propri Genitori. In Forma Quasi Psicodrammatica, Assumono I Ruoli Degli Assassini, Delle Vittime, Dei Vicini Curiosi, Della Polizia Che Indaga, Dei Funzionari Del Processo, A Cui Intervengono, In Qualità Di Testimoni, Gli Stessi Genitori Uccisi.
Ambientata In Uno Scantinato Fuori Dallo Spazio E Dal Tempo, La Pièce, Dai Toni Grotteschi, Con Echi Evidenti Di Teatro Dell’Assurdo, È In Grado Di Proporsi Come Uno Psicodramma Sociale Centrato Sull’Assassinio Rituale Quale Simbolo Della Liberazione Definitiva, E Nello Stesso Tempo Dell’Incapacità Della Nuova Generazione Di Sottrarsi Alle Modalità Esistenziali Vissute Dai Padri.
Quando L’Assassinio Rituale E Immaginario Sarà Stato Perpetrato Sulla Scena, Quando I Giovani Ossessi Avranno Riconosciuto Che Tutti I Personaggi, Quelli “Recitati” – I Genitori – E Quelli “Recitanti” – I Figli – Sono Tutti Egualmente Vittime, Il Gioco Riprenderà Senza Soluzione Di Continuità In Un Alternanza Di Accusa-Difesa Che Ci Indica Come Unica Azione Esistenziale Possibile Il Moto Di Coscienza.
Murders Ci Fa Assistere, Più Ancora Che All’Assassinio Immaginario Dei Genitori, Allo Scacco Di Questo Assassinio E Alla Tragica Dimostrazione Della Sua Inefficacia.
Il Testo Nasce Dalle Parole Usate Dagli Stessi Attori Durante I Training Per Un Allestimento (Mai Realizzato) Dello Spettacolo “La Notte Degli Assassini” Di J. Triana.

Murders - First Part

Tre Fratelli Adolescenti Rinchiusi In Una Cantina Giocano Ossessivamente Ad Un Gioco Allucinante: L’Assassinio Dei Propri Genitori. In Forma Quasi Psicodrammatica, Assumono I Ruoli Degli Assassini, Delle Vittime, Dei Vicini Curiosi, Della Polizia Che Indaga, Dei Funzionari Del Processo, A Cui Intervengono, In Qualità Di Testimoni, Gli Stessi Genitori Uccisi. Ambientata In Uno Scantinato Fuori Dallo Spazio E Dal Tempo, La Pièce, Dai Toni Grotteschi, Con Echi Evidenti Di Teatro Dell’Assurdo, È In Grado Di Proporsi Come Uno Psicodramma Sociale Centrato Sull’Assassinio Rituale Quale Simbolo Della Liberazione Definitiva, E Nello Stesso Tempo Dell’Incapacità Della Nuova Generazione Di Sottrarsi Alle Modalità Esistenziali Vissute Dai Padri. Quando L’Assassinio Rituale E Immaginario Sarà Stato Perpetrato Sulla Scena, Quando I Giovani Ossessi Avranno Riconosciuto Che Tutti I Personaggi, Quelli “Recitati” – I Genitori – E Quelli “Recitanti” – I Figli – Sono Tutti Egualmente Vittime, Il Gioco Riprenderà Senza Soluzione Di Continuità In Un Alternanza Di Accusa-Difesa Che Ci Indica Come Unica Azione Esistenziale Possibile Il Moto Di Coscienza. Murders Ci Fa Assistere, Più Ancora Che All’Assassinio Immaginario Dei Genitori, Allo Scacco Di Questo Assassinio E Alla Tragica Dimostrazione Della Sua Inefficacia. Il Testo Nasce Dalle Parole Usate Dagli Stessi Attori Durante I Training Per Un Allestimento (Mai Realizzato) Dello Spettacolo “La Notte Degli Assassini” Di J. Triana.

Compagnia Teatrale
il Piccolo Teatro d’Arte – Cooperativa Programma Europa
di
Torino

Presentazione del Progetto
Dall’originale che inscena uno psicodramma, gli attori hanno tratto spunto per un approccio psicodrammatico allo studio delle situazioni che si sviluppano nella vicenda; il gioco del Teatro nel Teatro del dramma è così divenuto gradualmente metodo di lavoro, strumento di autoanalisi e mezzo per condurre se stessi all’interno di una performance sempre più personale che vede come soggetto l’esigenza giovanile di emanciparsi dalle aspettative dei genitori e dai valori della vecchia generazione.

Autore
Rielaborazione collettiva del gruppo

Regia
Claudio Ottavi Fabbrianesi

Attori
Raimondo Livolsi, Arianna Lodato, Lavinia Buffa, Elisa Caponi

Numero di Attori
4

Durata
45

Genere
Dramma

CONTATTA LO SPETTACOLO

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Murders – First Part”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi