logo-fringe-italia

M O B B I N G D I C K

“Mobbing Dick”, nasce dall’esigenza di descrivere e ‘denunciare’, in chiave ironica e brillante, con ironia, gags, momenti esilaranti e un epilogo surreale, la condizione di molte donne nel mondo del lavoro, in particolar modo delle donne artiste. E’ questo il caso di un’attrice. Un’ attrice scespiriana, che ha dedicato anni di studi al proprio percorso di formazione, che si imbatte in un regista che crede essere un maestro ma che in realtà è un regista porno. Si susseguono dialoghi surreali che sottolineano la diversità di linguaggi e di mondi. Mobbing Dick vuol essere anche una riflessione sul mondo delle audizioni, dello show business, sulla realtà di tante attrici, che affrontano, piene di speranze e illusioni, un’audizione, alla ricerca di una parte e di un regista.
Si intersecano e si sovrappongono due microcosmi, o come direbbe il più grande uomo di teatro di ogni tempo e luogo, William Shakespeare, un plot e un sub-plot, una trama principale e una secondaria. Alla cornice drammaturgica dell’audizione-colloquio fa da sottofondo una storia scespiriana. Tratta da uno dei plays più ‘noir’ di Shakespeare: “Measure for Measure” o, “Misura per Misura”. E’ un dramma estremamente attuale, moderno e contemporaneo, in cui allora come nella nostra contemporaneità emerge la tematica della condizione femminile nel Seicento che per certi aspetti, in molte dinamiche non è dissimile da quella odierna.

M O B B I N G D I C K

“Mobbing Dick”, nasce dall’esigenza di descrivere e ‘denunciare’, in chiave ironica e brillante, con ironia, gags, momenti esilaranti e un epilogo surreale, la condizione di molte donne nel mondo del lavoro, in particolar modo delle donne artiste. E’ questo il caso di un’attrice. Un’ attrice scespiriana, che ha dedicato anni di studi al proprio percorso di formazione, che si imbatte in un regista che crede essere un maestro ma che in realtà è un regista porno. Si susseguono dialoghi surreali che sottolineano la diversità di linguaggi e di mondi. Mobbing Dick vuol essere anche una riflessione sul mondo delle audizioni, dello show business, sulla realtà di tante attrici, che affrontano, piene di speranze e illusioni, un’audizione, alla ricerca di una parte e di un regista. Si intersecano e si sovrappongono due microcosmi, o come direbbe il più grande uomo di teatro di ogni tempo e luogo, William Shakespeare, un plot e un sub-plot, una trama principale e una secondaria. Alla cornice drammaturgica dell’audizione-colloquio fa da sottofondo una storia scespiriana. Tratta da uno dei plays più ‘noir’ di Shakespeare: “Measure for Measure” o, “Misura per Misura”. E’ un dramma estremamente attuale, moderno e contemporaneo, in cui allora come nella nostra contemporaneità emerge la tematica della condizione femminile nel Seicento che per certi aspetti, in molte dinamiche non è dissimile da quella odierna.

Compagnia Teatrale
Caroline Pagani
di
Roma

Presentazione del Progetto
Mobbing Dick è uno spettacolo dall’ironia graffiante che descrive in chiave brillante, con gags e situazioni surreali, la condizione delle artiste donne nel mondo dello show business. Charlotte si presenta a un’audizione per uno spettacolo teatrale sull’Eros. Propone un repertorio di personaggi femminili scespiriani erotici. Ma si imbatte in un Maestro diverso da quello che immaginava. Un regista pochissimo interessato alle sue qualità artistiche… Cederà?

Autore
Caroline Pagani

Regia
Caroline Pagani

Attori
Caroline Pagani

Numero di Attori
1 + 1 voice off live

Durata
45′

Genere
Teatro

CONTATTA LO SPETTACOLO

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “M O B B I N G D I C K”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi