logo-fringe-italia

L’AMOR SCORTESE

Quando l’amore non è corrisposto o appagante, ebbene si fa scortese.
Non parliamo soltanto dell’amore per uomini o donne, ma anche dell’amore per i vizi, per il bel Paese, per la lingua italiana.
La sigaretta che ti uccide nonostante ogni giorno tu le dia tutto… il cuore certo, ma anche denti e polmoni; una bottiglia che ti avvelena nonostante la porti sempre con te; una ragazza che quando le urli in faccia “siamo amici da una vita… ma io ti amo!”, ti chiede se l’amoricizia sia da trombamici?; la TV che prima ti insegna a cucinare e poi ti mette in guardia sull’obesità dilagante; un libro sui rimedi omeopatici che speri tutti comprino… per rallentare la sovrappopolazione; il dubbio di volersi comprare un BMW per compensare l’impotenza, mentre il Presidente ha già un Jet privato…
Attraverso la satira musicale, un cinico trentenne passa da un amore all’altro inciampando nelle ossessive, maniacali, distruttive contraddizioni del nostro tempo.

L'AMOR SCORTESE

Quando l’amore non è corrisposto o appagante, ebbene si fa scortese. Non parliamo soltanto dell’amore per uomini o donne, ma anche dell’amore per i vizi, per il bel Paese, per la lingua italiana. La sigaretta che ti uccide nonostante ogni giorno tu le dia tutto… il cuore certo, ma anche denti e polmoni; una bottiglia che ti avvelena nonostante la porti sempre con te; una ragazza che quando le urli in faccia “siamo amici da una vita… ma io ti amo!”, ti chiede se l’amoricizia sia da trombamici?; la TV che prima ti insegna a cucinare e poi ti mette in guardia sull’obesità dilagante; un libro sui rimedi omeopatici che speri tutti comprino… per rallentare la sovrappopolazione; il dubbio di volersi comprare un BMW per compensare l’impotenza, mentre il Presidente ha già un Jet privato… Attraverso la satira musicale, un cinico trentenne passa da un amore all’altro inciampando nelle ossessive, maniacali, distruttive contraddizioni del nostro tempo.

Compagnia Teatrale
Riccardo Boccuzzi
di
Monopoli (BA)

Presentazione del Progetto
La satira musicale annovera grandi pianisti (Tom Lehrer, Tim Minchin, etc…) che, attraverso il virtuosismo esecutivo, si fanno perdonare battute feroci su politica, religione, sesso, morte… invitando a riflettere. “L’Amor Scortese” propone brani originali e dall’esecuzione pianistica complessa con liriche satiriche e brevissimi monologhi introduttivi. Non so se per allestimento scenico si intenda anche una tastiera/piano, ma preciso che la performance non necessita di altro.

Autore
Riccardo Boccuzzi

Regia
Riccardo Boccuzzi

Attori
Riccardo Boccuzzi

Numero di Attori
1

Durata
50min

Genere
Comedy

CONTATTA LO SPETTACOLO

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’AMOR SCORTESE”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi