logo-fringe-italia

La Vera Vita Del Cavaliere Mascherato

In Un Tristo Albergo Della Periferia Berlinese, Il Cameriere Jacob Geherda Conduce Un’ Esistenza Miserabile, Con Una Paga Vergognosa, Costretto A Subire Quotidiane Umiliazioni Dai Superiori E Dalla Clientela. Gli Rimane Di Sognare, Tra Fuochi D’ Artificio, Bottiglie Stappate, Acclamazioni,La Trasformazione Nel Cavaliere Mascherato, Eroe Difensore Dei Maltrattati.
E’ Davanti Alla Violenza Subita Da Una Sua Giovane Collega Da Parte Dei Ricchi Avventori Che Jacob Dovrà Capire Se Sarà In Grado Di Mutare Realmente La Sua Coscienza E Compiere Il Proprio Dovere Di Onesto Galantuomo.

Lo Spettacolo Racconta La Storia Semplice Del Secondo Cameriere Di Un Qualunque Albergo Di Provincia Alle Prese Con La Propria Coscienza Di Uomo Del Novecento. Jakob Geherda Guarda Le Miserie Del Mondo E Sogna Di Mutarlo Con Una Rabbia Che Pare Incontrollabile Ma Finendo Sempre Per Esser Vinto Dalla Colpevole Debolezza Di Chi In Fondo Si Accontenta Dello Stato Delle (Proprie) Cose E “Fa Spallucce”. Un Testo Indeciso Tra Il Vaudeville, La Sceneggiata Napoletana E Il Dramma Romantico D’Amore E D’Avventure, Sospeso Tra Realtà E Sogno, In Disequilibrio Ideologico Tra Il Dovere Di Dire La Verità Sempre E Il Proprio Tornaconto Esteriore.

La Vera Vita Del Cavaliere Mascherato

In Un Tristo Albergo Della Periferia Berlinese, Il Cameriere Jacob Geherda Conduce Un’ Esistenza Miserabile, Con Una Paga Vergognosa, Costretto A Subire Quotidiane Umiliazioni Dai Superiori E Dalla Clientela. Gli Rimane Di Sognare, Tra Fuochi D’ Artificio, Bottiglie Stappate, Acclamazioni,La Trasformazione Nel Cavaliere Mascherato, Eroe Difensore Dei Maltrattati. E’ Davanti Alla Violenza Subita Da Una Sua Giovane Collega Da Parte Dei Ricchi Avventori Che Jacob Dovrà Capire Se Sarà In Grado Di Mutare Realmente La Sua Coscienza E Compiere Il Proprio Dovere Di Onesto Galantuomo. Lo Spettacolo Racconta La Storia Semplice Del Secondo Cameriere Di Un Qualunque Albergo Di Provincia Alle Prese Con La Propria Coscienza Di Uomo Del Novecento. Jakob Geherda Guarda Le Miserie Del Mondo E Sogna Di Mutarlo Con Una Rabbia Che Pare Incontrollabile Ma Finendo Sempre Per Esser Vinto Dalla Colpevole Debolezza Di Chi In Fondo Si Accontenta Dello Stato Delle (Proprie) Cose E “Fa Spallucce”. Un Testo Indeciso Tra Il Vaudeville, La Sceneggiata Napoletana E Il Dramma Romantico D’Amore E D’Avventure, Sospeso Tra Realtà E Sogno, In Disequilibrio Ideologico Tra Il Dovere Di Dire La Verità Sempre E Il Proprio Tornaconto Esteriore.

Compagnia Teatrale
Azzèro Teatro
di
Roma

Presentazione del Progetto
Il percorso del il nostro “Cavaliere Mascherato”, nella drammaturgia è andato di pari passo con la creazione delle scene, dapprima rovistando tra gli scritti di Brecht, esaminando materiale audio e video, e le grandi compagnie che l’ hanno messo in scena. Partendo da suggestioni musicali e immaginifiche, abbiamo attinto a forme che vanno dalla commedia dell’ arte, al teatro di figura, a sperimentazioni originali del gruppo di lavoro.

Autore
Alessandro De Feo, Giancarlo Sammartano, Bertolt Brecht

Regia
Alessandro De Feo

Attori
Tiziano Caputo Matteo Cirillo Angelica Ferraù Fabrizio Milano Gioele Rotini Duilio Paciello

Numero di Attori
6

Durata
45-48 min

Genere
Commedia

CONTATTA LO SPETTACOLO

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La Vera Vita Del Cavaliere Mascherato”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.