logo-fringe-italia

GRAMIGNA

La Calabria è come una conchiglia chiusa, a volte trovi la perla e a volte trovi la merda. Quando parli della realtà non hai bisogno di nulla da aggiungere e l’arte non c’entra più niente e tutto crolla. Tutto si sposta in un mondo che si intreccia, si allunga, si accartoccia dove due donne raccontano tra le macerie la storia di Concetta. Un messaggio che non è diretto alle masse o alle coscienze ma a noi stessi; si, perché la forza che si nasconde dentro di noi, a volte, è nascosta così in fondo che diventa difficile recuperarla e quindi restiamo in pericolo costante. Vorremo scuotere questi contenitori che sono i nostri corpi, per poi ridurli in pezzetti e lanciarli come coriandoli addosso al pubblico. Parliamo di una storia reale, di una persona reale, come i vostri figli o fratelli o nipoti, una persona che ha avuto un’infanzia che poi è stata depredata. No, non sarà una passeggiata, sarà un pugno nello stomaco, ma sarà anche liberatorio, perché vogliamo far sentire quel No, non sarà una passeggiata, sarà un pugno nello stomaco, ma sarà anche liberatorio, perché vogliamo far sentire quel senso di libertà anche se solo lontanamente simile al suo. Vogliamo urlare, partendo da ogni singolo angolo della nostra Calabria, la nostra appartenenza, il coraggio di una donna che ha sfidato non solo la legge del branco ma anche la legge della ndrangheta, della mentalità mafiosa. Lei è vittima di questo sistema, figlia di questa terra, e noi ne abbiamo in comune le radici.

GRAMIGNA

La Calabria è come una conchiglia chiusa, a volte trovi la perla e a volte trovi la merda. Quando parli della realtà non hai bisogno di nulla da aggiungere e l’arte non c’entra più niente e tutto crolla. Tutto si sposta in un mondo che si intreccia, si allunga, si accartoccia dove due donne raccontano tra le macerie la storia di Concetta. Un messaggio che non è diretto alle masse o alle coscienze ma a noi stessi; si, perché la forza che si nasconde dentro di noi, a volte, è nascosta così in fondo che diventa difficile recuperarla e quindi restiamo in pericolo costante. Vorremo scuotere questi contenitori che sono i nostri corpi, per poi ridurli in pezzetti e lanciarli come coriandoli addosso al pubblico. Parliamo di una storia reale, di una persona reale, come i vostri figli o fratelli o nipoti, una persona che ha avuto un’infanzia che poi è stata depredata. No, non sarà una passeggiata, sarà un pugno nello stomaco, ma sarà anche liberatorio, perché vogliamo far sentire quel No, non sarà una passeggiata, sarà un pugno nello stomaco, ma sarà anche liberatorio, perché vogliamo far sentire quel senso di libertà anche se solo lontanamente simile al suo. Vogliamo urlare, partendo da ogni singolo angolo della nostra Calabria, la nostra appartenenza, il coraggio di una donna che ha sfidato non solo la legge del branco ma anche la legge della ndrangheta, della mentalità mafiosa. Lei è vittima di questo sistema, figlia di questa terra, e noi ne abbiamo in comune le radici.

Compagnia Teatrale
Compagnia Pagliacci Clandestini
di
Reggio Calabria

Presentazione del Progetto
Il progetto racconta la storia di abusi e violenze su Anna Maria Scarfò, la ragazza di San Martino di Taurianova un paesino della Calabria. Tutto iniziò nel 1999, aveva appena tredici anni . Denuncia i suoi stupratori, tra cui alcuni mafiosi. Dice basta quando le propongono di portare anche la sorella di tredici anni. Oggi vive in località protetta. L’urlo di libertà non si può fermare per lei ma soprattutto per il costo, che molte donne stanno pagando a volte anche con la propria vita.

Autore
Santo Nicito

Regia
Santo Nicito

Attori
Angela Ieracitano Cristina Merenda

Numero di Attori
2

Durata
50

Genere
Teatro

CONTATTA LO SPETTACOLO

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “GRAMIGNA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi