logo-fringe-italia

Compagnia Teatrisoratte La Lezione Di Eugène Ionesco Traduzione Di Gian Renzo Morteo Con Fabio Galadini, Véronique Vergari, Simona Meola Regia Fabio Galadini Aiuto Regia Salvatore Costa Scene, Costumi Carlo Adolini

La Lezione È Uno Dei Testi Più Importanti Di Eugène Ionesco, È Un “Dramma Comico”, È “Teatro Dell’Assurdo” Perché “Il Teatro È Essenzialmente Rivelazione Di Cose Mostruose” Così L’Autore Definisce Il Suo Spettacolo Al Debutto A Parigi Il 16 Febbraio Del 1957, Nel Piccolo Théâtre De La Huchette, Nel Quartiere Latino A Due Passi Da Notre Dame.
Il Protagonista Assoluto Di Questo Classico È Il Linguaggio, Come Dimostrazione Della Difficoltà Di Comunicare, Ma Soprattutto Come Strumento Di Potere: È Il Professore A Decidere I Significati Da Dare Alle Parole E Chi Ha Il Potere Del Linguaggio Ha Il Potere Sulle Cose E Sulle Persone.
Dietro Un’Apparente Lezione Si Consuma Un Rito Gotico E Omicida Che Si Ripete All’Infinito Sotto Gli Occhi Complici Della Governante. Il Linguaggio Assurdo E Paradossale Amplia E Dilata Il Gioco Crudele Che Si Instaura Tra Il Professore E L’Allieva. Un Professore Che Insegna Diverse Discipline, Un’Allieva Che Vuole Conseguire Il Dottorato Totale E Una Governante Che Sorveglia Lo Svolgersi Delle Lezioni Con Frequenti Incursioni In Scena. Il Dramma Di Ionesco, Uno Dei Maestri Dell’Assurdo, È Una Metafora Sul Potere Esercitato Attraverso L’Uso Della Parola Che Poco Alla Volta Annichilisce, Diventando Ripetitiva Come In Un Rito E Che Sul Finale Diventa Una Danza Macabra. Ne “La Lezione” La Parola Perde Senso, Ritorna Alla Propria Origine, Cioè Ridiventa Suono E Chi Lo Subisce Può Essere Usato E Manipolato.

Compagnia Teatrisoratte La Lezione Di Eugène Ionesco Traduzione Di Gian Renzo Morteo Con Fabio Galadini, Véronique Vergari, Simona Meola Regia Fabio Galadini Aiuto Regia Salvatore Costa Scene, Costumi Carlo Adolini

La Lezione È Uno Dei Testi Più Importanti Di Eugène Ionesco, È Un “Dramma Comico”, È “Teatro Dell’Assurdo” Perché “Il Teatro È Essenzialmente Rivelazione Di Cose Mostruose” Così L’Autore Definisce Il Suo Spettacolo Al Debutto A Parigi Il 16 Febbraio Del 1957, Nel Piccolo Théâtre De La Huchette, Nel Quartiere Latino A Due Passi Da Notre Dame. Il Protagonista Assoluto Di Questo Classico È Il Linguaggio, Come Dimostrazione Della Difficoltà Di Comunicare, Ma Soprattutto Come Strumento Di Potere: È Il Professore A Decidere I Significati Da Dare Alle Parole E Chi Ha Il Potere Del Linguaggio Ha Il Potere Sulle Cose E Sulle Persone. Dietro Un’Apparente Lezione Si Consuma Un Rito Gotico E Omicida Che Si Ripete All’Infinito Sotto Gli Occhi Complici Della Governante. Il Linguaggio Assurdo E Paradossale Amplia E Dilata Il Gioco Crudele Che Si Instaura Tra Il Professore E L’Allieva. Un Professore Che Insegna Diverse Discipline, Un’Allieva Che Vuole Conseguire Il Dottorato Totale E Una Governante Che Sorveglia Lo Svolgersi Delle Lezioni Con Frequenti Incursioni In Scena. Il Dramma Di Ionesco, Uno Dei Maestri Dell’Assurdo, È Una Metafora Sul Potere Esercitato Attraverso L’Uso Della Parola Che Poco Alla Volta Annichilisce, Diventando Ripetitiva Come In Un Rito E Che Sul Finale Diventa Una Danza Macabra. Ne “La Lezione” La Parola Perde Senso, Ritorna Alla Propria Origine, Cioè Ridiventa Suono E Chi Lo Subisce Può Essere Usato E Manipolato.

Compagnia Teatrale
Compagnia Teatri Soratte www.teatrisoratte.it
di
Sant’ Oreste (RM)

Presentazione del Progetto
/

Autore
Eugene Ionesco

Regia
Fabio Galadini

Attori
Fabio Galadini Veronique Vergari Simona Meola

Numero di Attori
3

Durata
50

Genere
Classico

CONTATTA LO SPETTACOLO

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Compagnia Teatrisoratte La Lezione Di Eugène Ionesco Traduzione Di Gian Renzo Morteo Con Fabio Galadini, Véronique Vergari, Simona Meola Regia Fabio Galadini Aiuto Regia Salvatore Costa Scene, Costumi Carlo Adolini”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi